SOCIETA' STORICA CHIVASSESE

STUDI CHIVASSESI

COPERTINA

Venerdì 19 aprile 2010, alle ore 21, presso il Teatrino Civico della città di Chivasso, alla presenza del sindaco Bruno Matola, del vicesindaco Alessandro Germani e di un numeroso pubblico, la Società Storica Chivassese ha presentato il primo volume del suo bollettino ufficiale, denominato “STUDI CHIVASSESI”, in cui sono stati raccolti i primi saggi sulla storia chivassese, frutto del lavoro di ricerca di alcuni soci.

In questo primo volume, il numero 1 della biblioteca ideale che, nel corso degli anni a venire, dovrà formare un corpus in continuo aggiornamento di nuovi studi sulla storia della nostra città e del suo territorio, sono stati pubblicati quattro saggi inediti che coprono un’arco temporale che va dal XVI al XX secolo e trattano di argomenti molto diversi tra loro.

Il primo saggio, scritto da frate Luca Pier Giorgio Isella, parla della figura, da poco riscoperta e rivalutata, del padre Giuseppe Borla, frate agostiniano ed insigne storico chivassese che fu, nel corso della sua vita non solo religioso “illuminato” ma anche scrittore fecondo dai multiformi interessi.

Il secondo studio, ad opera di Fabrizio Spegis, narra l’interessante vicenda della costruzione della linea ferroviaria Chivasso-Ivrea, inaugurata il 10 novembre del 1858 e dei motivi che spinsero i progettisti britannici e il governo piemontese a scegliere la nostra città come capolinea del progetto.

Nel terzo saggio, scritto da Davide Bosso, viene descritto il saccheggio di Chivasso e il massacro dei suoi abitanti per opera delle truppe mercenarie svizzere, in una lontana domenica di agosto del 1515. Il racconto dell’episodio è l’occasione per una rilettura di sconosciuti documenti d’archivio e delle numerose e drammatiche testimonianze inedite dei contemporanei.

Il quarto e ultimo studio, ad opera di Claudio Bracco, è un curioso ed interessante excursus sulle forme aggettivali latine, dialettali e italiane che significano ‘di Chivasso’ e quindi sulle varie denominazioni usate nel corso dei secoli, dall’epoca medievale sino ai giorni nostri, per riferirsi agli abitanti della città.

Il volume, formato 17x24 cm, pp. 120 in brossura rilegata, copertina cartonata, è acquistabile al prezzo di 15 euro contattando telefonicamente il vicepresidente, Davide Bosso, al n° 3462118135 oppure inviando la richiesta alla nostra casella di posta elettronica: info@chivassostoria.it.

Fino al 31 dicembre 2010, inoltre, sarà possibile acquistare il volume al prezzo speciale di 12 euro se abbinato alla tessera associativa (15 euro), usufruendo dell’offerta volume + tessera a 25 euro.

Per informazioni: info@chivassostoria.it - Visite: 4950