Società Storica Chivassese

Amiamo la Storia. Vogliamo farla amare anche a voi.

La Società Storica Chivassese è un’associazione fondata per volontà del Comune di Chivasso (TO) e di un gruppo di studiosi e appassionati di storia locale nel dicembre del 2005, perfezionata con statuto nel marzo del 2008.  

Tra i propositi della Società Storica Chivassese ci sono la divulgazione, attraverso la pubblicazione di un bollettino annuale, della storia, della cultura e delle tradizioni di Chivasso e del Chivassese; la collaborazione con altre associazioni del territorio e con il Comune di Chivasso in attività culturali quali mostre, convegni e altre manifestazioni; lo studio del vasto patrimonio conservato nell’ Archivio Storico comunale chivassese, che preserva documenti databili dal XII secolo.

 

 

STATUTO di ASSOCIAZIONE di PROMOZIONE SOCIALE

Esente da imposta di bollo ai sensi dell’art. 82 D.lgs 117/2017.

Esente da imposta di registro in caso di adeguamento ai sensi dell’art. 82 D.lgs 117/2017.

Imposta di registro applicata in misura fissa in caso di variazione ai sensi dell’art. 82 D.lgs 117/2017.

 

 

 

Statuto dell’Associazione SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE, Associazione di Promozione Sociale

Approvato nel corso dell’Assemblea dei Soci tenuta il 18 ottobre 2019.

 

Art. 1

Costituzione, denominazione e sede

               

  • E' costituita ai sensi degli art. 76 e 87 della Costituzione e del D.Lgs. n. 117 del 3 luglio 2017 e s.m.i.  ‘Codice del Terzo Settore’ (d’ora in avanti Codice) e della deliberazione della Giunta comunale del Comune di Chivasso n. 266 del 13.12.2005, l’Associazione di Promozione Sociale “SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS”, con sede legale nel Comune di Chivasso e di seguito indicata come SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE.
  • La SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS utilizzerà nella denominazione sociale la locuzione “Ente del Terzo Settore” o l’acronimo “ETS”, all’atto dell’iscrizione al RUNTS. 
  • Il trasferimento della sede legale non comporta modifica statutaria, se avviene all’interno dello stesso Comune, e deve essere comunque comunicato entro 30 giorni dal verificarsi dell’evento agli enti pubblici territoriali che provvederanno ai fini dell’aggiornamento del Registro unico nazionale del Terzo settore o dei Registri operanti medio tempore. 

 

Art. 2

Scopi e finalità

  • La SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS è apartitica, aconfessionale, a struttura democratica, senza scopo di lucro ed ha finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, opera anche mediante forme di collaborazione con lo Stato, le Regioni, le Province autonome e gli enti locali. 
  • La SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS persegue le seguenti specifiche finalità: 

 

2.1. Effettuare ricerche e analisi critiche di reperti, monumenti e documenti relativi alla storia del Chivassese su basi scientifiche e contribuire fattivamente alla tutela ed alla valorizzazione del patrimonio archivistico artistico e bibliografico dello stesso Chivassese. 

 

2.2. Sensibilizzare l’opinione pubblica al rispetto di tutto ciò che costituisce tale patrimonio, avvicinando studiosi per uno scambievole rapporto di studi relativi al Chivassese.

 

2.3.Essa ispira la sua attività al concetto della più assoluta libertà di ricerca, senza discriminazione alcuna d’impostazione culturale, religiosa, scientifica e ideologica, fatta salva l’aderenza ai fini strettamente storico- critici che caratterizzano la Società.

 

 

 

Art. 3

Partecipazioni

 

L’Associazione può deliberare di aderire ad Enti od Associazioni per rappresentanza o per adesione a specifici progetti.

 

Art. 4

Attività

 

Per la realizzazione delle finalità di cui all’art. 2 e al fine di sostenere l’autonoma iniziativa della collettività che concorre a perseguire il bene comune, la SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS si propone, ai sensi dell’art. 5 del Codice, di svolgere in via esclusiva o principale le seguenti attività: 

-la pubblicazione di una rivista storica denominata “Studi chivassesi”;

-pubblicazione di monografie di carattere storico;

-edizione di documenti;

-organizzazione di dibattiti, conferenze, convegni, congressi e corsi di studio inerenti la propria attività istituzionale;

-Visite culturali, Stagioni culturali, Progetti di interscambi culturali.

 

 

Le attività di cui al/ai comma/commi precedente/i sono svolte dalla Società Storica Chivassese in favore dei propri associati, di loro familiari o di terzi avvalendosi in modo prevalente dell’attività di volontariato dei propri associati;

 

L’attività del volontario non può essere retribuita in alcun modo nemmeno dal beneficiario. Al volontario possono essere rimborsate dalla Società Storica Chivassese tramite la quale svolge l’attività soltanto le spese, preventivamente autorizzate dall’Assemblea, effettivamente sostenute e documentate, entro i limiti massimi e alle condizioni preventivamente stabilite dall'Assemblea dei soci della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS. 

 

Le spese sostenute dal volontario possono essere rimborsate anche a fronte di una autocertificazione resa ai sensi dell'articolo 46 del DPR n. 445/2000, purché non superino l'importo stabilito dall'organo sociale competente il quale delibera sulle tipologie di spesa e sulle attività di volontariato per le quali è ammessa questa modalità di rimborso, secondo quanto previsto dall’art. 17 del Codice;

La qualità di volontario è incompatibile con qualsiasi forma di rapporto di lavoro subordinato o autonomo e con ogni altro rapporto di lavoro retribuito con la SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS di cui il volontario è socio o associato o tramite il quale svolge la propria attività volontaria;

 

La SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS ha l’obbligo di assicurare i propri volontari ai sensi dell’art. 18 del Codice.

 

 

Art. 5

Patrimonio e risorse economiche

  • Il patrimonio della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS, costituito da beni mobili ed immobili, comprensivo di eventuali ricavi, rendite, proventi, entrate, è utilizzato per lo svolgimento dell’attività statutaria, ai fini dell’esclusivo perseguimento delle proprie finalità; 
  • La SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS trae le risorse economiche per il funzionamento e lo svolgimento delle proprie attività da:
  • quote associative e contributi degli aderenti e di privati;
  • finanziamenti del Fondo sociale europeo e ad altri finanziamenti europei per progetti finalizzati al raggiungimento degli obiettivi istituzionali e per il sostegno alle attività della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS;
  • erogazioni liberali di associati e di terzi;
  • entrate derivanti da erogazioni per fini istituzionali, contributi e/o convenzioni con le amministrazioni pubbliche;
  • eredità, donazioni e legati con beneficio d’inventario;
  • ogni altra entrata o provento compatibile con le finalità dell’associazione e riconducibile alle disposizioni del Codice e s.m.i.; 
  • L’esercizio sociale della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS ha inizio il 1° gennaio e termine il 31 dicembre di ogni anno.
  • Al termine di ogni esercizio il Consiglio direttivo redige il rendiconto finanziario (consuntivo e preventivo) e lo sottopone per l’approvazione all’Assemblea dei soci entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio). Il rendiconto finanziario è depositato presso la sede della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS, almeno venti giorni prima dell'assemblea e può essere consultato da ogni associato.
  • E’ fatto obbligo di reinvestire l’eventuale avanzo di gestione a favore di attività istituzionali statutariamente previste ai fini dell'esclusivo perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale;
  • E’ fatto divieto di dividere anche in forme indirette, gli eventuali utili ed avanzi di gestione, fondi e riserve comunque denominate della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS a fondatori, associati, lavoratori e collaboratori, amministratori ed altri componenti degli organi sociali, anche nel caso di recesso o di ogni altra ipotesi di scioglimento individuale del rapporto associativo. 

 

Art. 6

Soci

  • Ai sensi dell’art. 35 del Codice il numero dei soci è illimitato. Possono fare parte della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS tutte le persone fisiche o le SOCIETÀ che condividono gli scopi e le finalità dell’organizzazione e si impegnano spontaneamente per la loro attuazione;
  • l’adesione alla SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS è a tempo indeterminato, fatto salvo il diritto di recesso. 

Art. 7

Criteri di ammissione ed esclusione dei Soci

  • L’ammissione di un nuovo socio è regolata in base a criteri non discriminatori per motivi di genere, etnici, razziali, culturali, politici o religiosi. Viene decisa dal Consiglio direttivo a seguito della presentazione di una richiesta scritta, contenente l’impegno del richiedente ad attenersi al presente Statuto e ad osservare gli eventuali regolamenti e le deliberazioni adottate dagli organi della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS. La richiesta di ammissione di altri enti del Terzo settore o senza scopo di lucro, deve essere firmata dal corrispondente rappresentante legale e deve contenere la designazione di un delegato che li rappresenti in seno alla SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS stessa;
  • Avverso l'eventuale reiezione dell'istanza, che deve essere sempre motivata e comunicata all’interessato entro 30 giorni, è ammesso ricorso all'assemblea dei soci;
  • Il ricorso all’assemblea dei soci è ammesso entro 60 giorni dal ricevimento della relativa comunicazione;
  • Il Consiglio direttivo comunica l’ammissione agli interessati e cura l’annotazione dei nuovi aderenti nel libro soci;
  • Il Consiglio direttivo può proporre all’Assemblea la nomina di socio onorario a tutti coloro che per fama e autorità scientifica danno lustro alla Società Storica Chivassese
  • All’atto del rilascio della tessera sociale il richiedente, ad ogni effetto, acquisisce la qualifica di socio, che è intrasmissibile;
  • La qualifica di socio si perde per recesso od esclusione. Le dimissioni da socio devono essere presentate per iscritto al Consiglio direttivo. L’esclusione di un socio viene deliberata dall’Assemblea dei soci, su proposta del Consiglio direttivo, dopo che gli sono stati contestati per iscritto gli addebiti che gli vengono mossi, consentendogli facoltà di replica. L’esclusione viene deliberata nei confronti del socio che:
  • non ottemperi alle disposizioni del presente Statuto, degli eventuali regolamenti e delle deliberazioni legalmente adottate dagli organi dell'Associazione;
  • senza giustificato motivo, si renda moroso nel versamento della quota associativa annuale;
  • svolga attività contrarie agli interessi della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS;
  • in qualunque modo arrechi danni gravi, anche morali, alla SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS;
  • L’esclusione diventa operante dall'annotazione nel libro soci.
  • La perdita della qualifica di associato comporta la decadenza automatica da qualsiasi carica ricoperta sia all'interno dell'Associazione sia all'esterno per designazione o delega.
  • Il socio cessato o escluso deve adempiere agli obblighi assunti sino al momento dell’operatività della cessazione o dell’esclusione.
  • In tutti i casi di scioglimento del rapporto associativo l’associato o i suoi eredi non hanno diritto al rimborso della quota associativa annualmente versata, né hanno alcun diritto sul patrimonio della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESEAPS.

 

Art. 8

Diritti e Doveri dei Soci

  • Tutti i soci godono degli stessi diritti e doveri di partecipazione alla 

vita della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS ed alla sua attività;

  • I soci hanno diritto:
  • di partecipare a tutte le attività promosse dalla SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS, ricevendone informazioni e avendo facoltà di verifica, nei limiti e modalità stabiliti dalla legislazione vigente, dal presente Statuto e dagli eventuali regolamenti della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS;
  • di eleggere gli organi sociali e di essere eletti negli stessi;
  • di esprimere il proprio voto in ordine all’approvazione delle deliberazioni degli organi associativi, degli eventuali regolamenti e di modifiche allo statuto;
  • di consultare i libri sociali presentando richiesta scritta al Consiglio direttivo;
  • I soci sono tenuti:
  • all’osservanza dello statuto e delle deliberazioni assunte dagli organi sociali;
  • a mantenere sempre un comportamento non contrario agli interessi della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS;    
  • al pagamento nei termini della quota associativa.

 

Art. 9

Quota associativa

  • I soci devono corrispondere, entro il termine stabilito annualmente:

         dal Consiglio direttivo, la quota associativa annuale nell’importo stabilito     dall’Assemblea dei soci. La quota associativa è intrasmissibile e           non restituibile e da diritto a ricevere gratuitamente copia della          pubblicazione “Studi chivassesi”;

  • L’adesione alla SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS non comporta obblighi di finanziamento o di esborsi ulteriori oltre al versamento di cui sopra, ma è facoltà degli aderenti effettuare contributi ulteriori rispetto alla quota associativa annuale.

 

 

Art. 10

Organi della Società Storica Chivassese APS

Sono organi della Società Storica Chivassese APS:

● Assemblea dei soci;

● Consiglio direttivo;

● Presidente.

 

Art. 11

Assemblea dei Soci

  • L’Assemblea dei soci è l’organo sovrano della Società Storica Chivassese APS, ne regola l’attività ed è composta da tutti i soci. L’assemblea può essere ordinaria o straordinaria. E' straordinaria l’assemblea convocata per la modifica dello Statuto oppure per lo scioglimento della Società Storica Chivassese; è ordinaria in tutti gli altri casi;
  • L'Assemblea si riunisce su convocazione del Presidente, inoltre dovrà essere convocata quando il Consiglio direttivo ne ravvisa la necessità oppure quando ne è fatta richiesta motivata da almeno 1/10 (un decimo) degli associati aventi diritto di voto; 
  • La convocazione è inoltrata per iscritto, anche in forma elettronica con comprovata ricezione, con venti giorni di anticipo e deve contenere l’ordine del giorno, il luogo la data e l’orario della prima convocazione e della seconda convocazione. Quest’ultima deve avere luogo in un giorno diverso. In difetto di convocazione formale o di mancato rispetto dei termini di preavviso sono ugualmente valide le adunanze cui partecipano di persona o per delega tutti i soci. L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria è presieduta dal Presidente del Consiglio direttivo o dal Vicepresidente o da altro socio appositamente eletto in sede assembleare. In caso di necessità l’Assemblea può eleggere un segretario. Le delibere assunte dall'assemblea vincolano tutti i soci anche assenti o dissenzienti. Le discussioni e le deliberazioni dell’Assemblea sono riportate in un verbale redatto da un componente dell’Assemblea appositamente eletto o dal segretario che lo sottoscrive insieme Presidente;
  • Hanno diritto di voto in Assemblea tutti gli associati che siano in regola con il pagamento della quota associativa annuale;
  • Gli associati possono intervenire in Assemblea anche mediante mezzi di telecomunicazione ovvero esprimere il proprio voto per corrispondenza o in via elettronica, purché sia possibile verificare l’identità dell’associato che partecipa e vota;
  • Ciascun associato dispone del voto singolo e può farsi rappresentare da un altro associato, conferendo allo stesso delega scritta anche in calce all’avviso di convocazione. 
  • Ciascun associato può rappresentare sino ad un massimo di tre associati.

 

 

Art. 12

Assemblea Ordinaria dei Soci

 

  • L’assemblea ordinaria è valida in prima convocazione se è presente la maggioranza degli iscritti aventi diritto di voto; in seconda convocazione, qualunque sia il numero degli associati presenti, in proprio o per delega. Nelle deliberazioni di approvazione del rendiconto e in quelle che riguardano la loro responsabilità i membri del Consiglio direttivo non votano;
  • Le deliberazioni dell’Assemblea sono valide quando vengono approvate dalla maggioranza degli associati presenti o rappresentati;
  • L’Assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta l’anno per l’approvazione del rendiconto;
  • L’Assemblea ordinaria:
  • approva il rendiconto e la relazione di missione ai sensi dell’art. 13 del Codice;
  • discute ed approva i programmi di attività;
  • elegge il Presidente, il Vice Presidente, i componenti del Consiglio direttivo, approvandone preventivamente il numero e li revoca; 
  • delibera sulla responsabilità dei componenti degli organi sociali e promuove azione di responsabilità nei loro confronti;
  • approva l’eventuale regolamento dei lavori assembleari;
  • ratifica la sostituzione dei membri del Consiglio direttivo dimissionari, decaduti o deceduti deliberata dal Consiglio direttivo attingendo dalla graduatoria dei non eletti;
  • approva l’eventuale regolamento e le sue variazioni;
  • delibera sulla quota associativa annuale e sugli eventuali contributi straordinari;
  • delibera sull’esclusione degli associati;
  • delibera su tutti gli altri oggetti sottoposti al suo esame dal Consiglio direttivo ed attribuiti dalla legge, dall’atto costitutivo o dallo statuto alla sua competenza;
  • delibera sui ricorsi in caso di reiezione della domanda di ammissione di nuovi associati;
  • delega il Consiglio direttivo a compiere tutte le azioni necessarie a realizzare gli obiettivi definiti dalla Società Storica Chivassese APS;
  • determina i limiti di spesa e approva i rimborsi massimi previsti per gli associati che prestano attività di volontariato. Tali spese devono essere opportunamente documentate, nelle modalità previste dall’art. 4, del presente Statuto.
  • approva l’ammontare dei compensi per le eventuali prestazioni retribuite che si rendano necessarie ai fini del regolare funzionamento delle attività della Società Storica Chivassese APS;
  • delibera sull’esercizio e sull’individuazione di eventuali attività diverse ai sensi dell’art. 4 del presente Statuto; 
  • Le deliberazioni assembleari devono essere rese note agli associati ed inserite nel libro verbale delle riunioni e deliberazioni dell’Assemblea tenuto a cura del Consiglio direttivo.

 

 

 

Art. 13

Assemblea Straordinaria dei Soci

 

  • La convocazione dell’Assemblea straordinaria si effettua con le modalità previste dall’ art. 11;
  • Per deliberare lo scioglimento della Società Storica Chivassese APS e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno tre quarti dei soci;
  • L’Assemblea straordinaria dei soci approva eventuali modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto con la maggioranza, in proprio o per delega, prevista per l’Assemblea ordinaria.

 

Art. 14

Consiglio direttivo

 

  • Il Consiglio direttivo è composto da un minimo di sette sino a un massimo di quindici consiglieri scelti tra i soci che rimangono in carica tre anni e sono rieleggibili; 
  • L’Assemblea, che procede alla elezione, determina preliminarmente il numero di consiglieri in seno all’eligendo Consiglio direttivo;
  • Il Consiglio direttivo elegge tra i suoi membri, a maggioranza assoluta dei voti, il Tesoriere e il Segretario;
  • Il Tesoriere cura la riscossione delle entrate ed il pagamento delle spese della Società Storica Chivassese, ed in genere ogni atto contenente un’attribuzione o una diminuzione del patrimonio della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS; cura la tenuta del libro cassa e di tutti i documenti che specificatamente riguardano il servizio affidatogli dal Consiglio direttivo;
  • Il Segretario cura, in stretto contatto con il Presidente, la tenuta e l’archiviazione di tutta da documentazione di gestione dell’Associazione, la redazione dei verbali del Consiglio Direttivo e delle Assemblee, la redazione della documentazione istruttoria nei rapporti con le Amministrazioni pubbliche e private individuate per finanziare o sostenere le attività dell’Associazione; 
  • In caso di morte, dimissioni o esclusione di consiglieri prima della scadenza del mandato, il Consiglio direttivo provvede alla loro sostituzione utilizzando l’elenco dei non eletti: la sostituzione va ratificata dalla successiva Assemblea ordinaria e rimangono in carica sino alla scadenza del mandato del Consiglio direttivo. In caso di mancanza od esaurimento dell’elenco dei non eletti, o loro indisponibilità l’assemblea provvede alla surroga mediante elezione;
  • Nel caso in cui decada oltre la metà dei membri del Consiglio direttivo, l’Assemblea provvede tramite elezione al rinnovo dell’intero organo;
  • Tutte le cariche associative sono ricoperte a titolo gratuito. Ai consiglieri possono essere rimborsate le spese effettivamente sostenute e rendicontate relativamente allo svolgimento degli incarichi e delle attività per conto della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS, entro il massimo stabilito dall’Assemblea dei soci;
  • Il Consiglio direttivo è responsabile verso l’Assemblea della gestione operativa, attua i mandati e le decisioni dell’Assemblea ed è investito dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS, fatti salvi quelli che la legge e lo statuto attribuiscono all’Assemblea. In particolare, esso svolge le seguenti attività:
  • attua tutte le deliberazioni dell’Assemblea;
  • redige e presenta all’Assemblea il rendiconto e la relazione di missione ai sensi dell’art. 13 del Codice;
  • delibera sulle domande di nuove adesioni;
  • sottopone all’Assemblea le proposte di esclusione dei soci;
  • sottopone all’approvazione dell’Assemblea le quote sociali annue per gli associati e gli eventuali contributi straordinari;
  • propone l’esercizio e l’individuazione di eventuali attività diverse ai sensi dell’art. 4 comma 2 del presente Statuto;
  • ha facoltà di costituire Comitati, a cui partecipano gli associati o esperti anche non soci, per la definizione e la realizzazione concreta di specifici programmi e progetti;
  • delibera l’adesione ad Enti od Associazioni per rappresentanza o per adesione a specifici progetti.
  • Il Consiglio direttivo è presieduto dal Presidente o, in caso di sua assenza, dal Vicepresidente o, in assenza di quest’ultimo, da un membro eletto allo scopo dal Consiglio direttivo;
  • Il Consiglio direttivo è convocato dal Presidente almeno ogni novanta giorni, salvo il periodo delle ferie e tutte le volte nelle quali vi sia materia su cui deliberare, oppure quando ne sia fatta domanda da almeno metà dei componenti;
  • La convocazione è inoltrata per iscritto, anche in forma elettronica/telematica, con sette giorni di anticipo e deve contenere l’ordine del giorno, il luogo, la data e l’orario della seduta. In difetto di convocazione formale o di mancato rispetto dei termini di preavviso sono ugualmente valide le riunioni cui partecipano tutti i membri del Consiglio direttivo;
  • I verbali delle sedute del Consiglio direttivo, redatti a cura del Segretario e sottoscritti dallo stesso e da chi ha presieduto la riunione, vengono conservati agli atti;
  • Per la validità delle deliberazioni occorre la presenza effettiva della maggioranza dei membri del Consiglio direttivo. Le deliberazioni sono valide con il voto della maggioranza dei presenti; in caso di parità di voti, prevale il parere espresso dal Presidente.

 

Art. 15

Presidente

  • Il Presidente è eletto dall’Assemblea nel suo seno, ha la rappresentanza legale della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS di fronte a terzi ed in giudizio; cura l’attuazione delle deliberazioni del Consiglio direttivo; sovrintende a tutte le attività della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS; ha la facoltà di aprire conti correnti per conto della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS; convoca e presiede il Consiglio direttivo del cui operato è garante di fronte all’Assemblea; convoca l’Assemblea dei soci;
  • Può essere rieletto per un massimo di cinque mandati consecutivi; 
  • In caso di assenza o impedimento le sue funzioni spettano al Vicepresidente;
  • Il Presidente, in caso di urgenza, assume i poteri del Consiglio direttivo e adotta i provvedimenti necessari, convocando contestualmente il Consiglio per la loro approvazione: i provvedimenti urgenti del presidente vengono esaminati obbligatoriamente dal Consiglio direttivo alla prima riunione utile.

 

 

Art. 16

Scioglimento

 

  • L’Assemblea straordinaria può decidere lo scioglimento della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS con voto favorevole di almeno tre quarti dei soci aventi diritto di voto. In caso di scioglimento l’Assemblea nomina uno o più liquidatori e determina le modalità di liquidazione del patrimonio sociale e la sua devoluzione;
  • In caso di scioglimento, cessazione ovvero estinzione, della SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS, il patrimonio residuo è devoluto, previo parere positivo del competente ufficio regionale afferente al registro unico nazionale del Terzo settore (di cui all’art. 45, comma 1 del Codice), e salva diversa destinazione imposta dalla legge, ad altri Enti del Terzo Settore o in mancanza, alla Fondazione Italia Sociale;
  • Il suddetto parere è reso entro trenta giorni dalla data di ricezione della richiesta che la SOCIETÀ STORICA CHIVASSESE APS è tenuta ad inoltrare al predetto ufficio con raccomandata a/r o secondo le disposizioni previste dal decreto legislativo 7 marzo      2005 n. 82, decorsi i quali il parere si intende reso positivamente.       Gli atti di devoluzione del patrimonio residuo compiuti in assenza o      in difformità dal parere sono nulli;
  • L’obbligatorietà del parere vincolante di cui al comma 2 del presente articolo avrà efficacia dall’operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore.

 

Art. 17

Norme finali

 

  • Per tutto ciò che non è espressamente contemplato dal presente Statuto valgono le norme del Codice Civile, del Codice e relativi decreti attuativi, della normativa nazionale e regionale in materia.

 

 

 

 

                     

Notizie ed Eventi

Apertura al pubblico della Sede Sociale

pubblicato il 16/02/2019

La sede sociale della Società Storica Chivassese è presso la Biblioteca Civica della Città di Chivasso "MOVIMENTE" - I piano (Piazzale 12 maggio 1944, nr. 8 - adiacente stazione FS ) dove, da marzo 2019, tutti i lunedì dalle 17: 00 alle 19:00 si riuniscono membri del Direttivo, soci e collaboratori. Tutti sono i benvenuti.

Presentato lo studio di Claudio Anselmo: "Santa Maria delle Grazie (La Madonnina). Una sopravvivenza romanica nel terrtorio di Brandizzo"

pubblicato il 21/10/2019

Venerdì 18 ottobre 2019, presso la Sala del Consiglio del Comune di Brandizzo, è stato pesentato il libro di Claudio Anselmo, finalizzato alla ricostruzione storica delle vicende legate alla chiesetta  roanica Santa Maria delle Grazie, situata a Brandizzo (TO).

L'Amministrazione comunale guarda a futuri interventi di valorizzazione del bene, con lo scopo di renderlo fruibile.

Numeroso il pubblico presente in sala.

Assemblea Straordinaria della Società Storica Chivassese con sede in Chivasso (TO)

pubblicato il 21/10/2019

 

 

 

SOCIETA STORICA CHIVASSESE

 


Verbale della Assemblea Straordinaria della Società Storica Chivassese con sede in Chivasso (TO).

L’anno 2019 il giorno quattordici del mese di ottobre – 14 ottobre 2019 – alle ore 21 presso la Biblioteca  Civica della Città di Chivasso “ Movimente” , piazzale 12 maggio 1944, 8, sede della Società Storica Chivassese,  si è riunita in seduta Straordinaria l’Assemblea Straordinaria della medesima Società.

Il Presidente uscente Fabrizio Spegis assume la direzione  dell’Assemblea e,  essendo presenti la maggioranza dei Soci in proprio o per delega, come da idonea lista di presenza agli atti, dichiara aperta  la seduta chiamando il Segretario uscente   Claudio Anselmo a stendere il processo verbale .

Il Presidente da altresì atto che l’Assemblea è stata regolarmente convocata mediante avvisi  scritti e recapitati  a mezzo posta elettronica e può validamente  deliberare sul seguente ORDINE DEL GIORNO :

Resoconto attività del triennio 2016-2019;
Rendiconto economico ;
Approvazione nuovo Statuto ;
Elezione Presidente, Vice – Presidente e Consiglio Direttivo per il triennio 2019- 2022 ;
Deliberazione  quota associativa 2020 ,
Programmazione attività 2020 ;
Varie ed eventuali ;


Tutti i presenti si dichiarano informati sugli argomenti all’Ordine del Giorno e pronti alla loro discussione.

Passando alla trattazione del primo punto, il Presidente svolge una breve relazione sulle attività  che la Società Storica ha svolto nel triennio passato   e che hanno visto crescere e sviluppare in quantità e qualità  le iniziative della medesima. 
Si ricorda la pubblicazione, senza interruzioni, di “Studi Chivassesi”, che quest’anno celebra il suo decennio. Tale pubblicazione    ha offerto e continua ad offrire alle Comunità del Chivassese una serie di saggi originali e di valore scientifico per la conoscenza del territorio e della sua storia. 
La rassegna “ I venerdì di Storia in Biblioteca “, ormai giunta alla sua quinta edizione, con il motto Amiamo la Storia. Vogliamo farla amare anche a voi,  suscita di anno in anno sempre maggiore interesse e partecipazione di pubblico anche  giovane.  Essa  si pone, nell’ottica di una divulgazione “alta” che non si limita alla ripetizione, ma che vuole contribuire alla ricerca,  come una delle iniziative di maggiore  livello  nel panorama culturale locale sia   per lo spessore dei temi trattati,  sia  per la notevole qualificazione dei relatori. 
Nell’ottobre del 2018, ricorrendo il seicentesimo anniversario della morte di Teodoro II Paleologo (1364-1418), la Società Storica ha organizzato la sua prima giornata di studi  su  “Teodoro II e Chivasso” che ha ottenuto un lusinghiero successo e  ha messo in evidenza il ruolo e l’importanza rivestita per il nostro territorio da quello che fu l’ultimo, per iniziative politico- militari e artistiche,   dei marchesi di Monferrato. A tal proposito è in corso la pubblicazione dei relativi Atti che si spera, vengano datti alle stampe nel 2020. 
Nel 2017 l’Amministrazione Comunale ha affidato alla Società Storica il compito di scrivere la storia del prodotto tipico locale, il nocciolino di Chivasso. Se ne è fatta carico Francesca Marino, già Tesoriera  del Sodalizio e attualmente sua fattiva esponente e curatrice del sito, con il libro I Nocciolini  di Chivasso. Storia, tradizione, mito.   
In una graduatoria di merito relativa alle attività svolte dalla associazioni cittadine,  il Comune di Chivasso che, fin dalla sua fondazione, ha riconosciuto alla Società Storica Chivassese, con deliberazione della Giunta Comunale n. 266 del 13.12.2005, «  le funzioni di collaborazione e supporto dell’Amministrazione Comunale nel perseguimento» , fra l’altro, della « valorizzazione del patrimonio culturale e dei beni archivistici in generale», ha posto la stessa come primo sodalizio cittadino per il valore delle sue iniziative.
Non ultimo, segno di riconoscimento per l’attività di ricerca svolta nel Chivassese dai suoi membri e del prestigio raggiunto, il Comune di Cavagnolo,  con deliberazione della Giunta Comunale n. 31 del 23 marzo 2019, ha affidato alla Società Storica Chivassese l’iniziativa editoriale Cavagnolo nei secoli. Saggi di storia civile e religiosa.
Continua infine, sempre in collaborazione e su richiesta dell’Amministrazione Comunale, l’attività di divulgazione storica locale con gli istituti scolastici,  con gruppi e visitatori. 
Il Presidente rende noto poi che, dal mese di gennaio 2019, il sito internet della Società Storica è stato rinnovato e aggiornato. 
L’Assemblea, udita la relazione del Presidente, la approva integralmente per alzata di mano e controprova  all’unanimità.

Si passa alla trattazione del secondo punto all’Ordine del Giorno .

Prende la parola la Tesoriera uscente  Donatella Zanatto che illustra per grandi linee il rendiconto economico composte essenzialmente dalle quote associative e dai contributo annuale del Comune di Chivasso.
L’Assemblea, udita la relazione sul rendiconto economico della Tesoriera uscente , la approva integralmente per alzata di mano e controprova, all’unanimità.

Si passa alla trattazione del terzo punto all’Ordine del Giorno.

Il Presiedente rende noto che, con  l’entrata in vigore del “ Codice del Terzo Settore” ( D.Lgs. n.117 del 3 luglio 2017 e s.m.i) è necessario, ai fini del riconoscimento pubblico e per l’ottenimento dei  relativi contributi e finanziamenti,  procedere all’approvazione  di  nuovo Statuto della Società Storica Chivassese secondo lo  schema- tipo per le ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE (APS). Per una necessaria e preventiva conoscenza esso   è stato allegato alla convocazione  ed è   disponibile altresì in copia per i Soci presenti. 
L’Assemblea, udita la relazione del Presidente, approva integralmente per alzata di mano,  controprova e all’unanimità, il nuovo Statuto della Società Storica Chivassese che, allegato al presente verbale ne forma con esso  parte integrante e sostanziale.

Si passa alla trattazione del quarto punto all’Ordine del Giorno.

Il Presidente chiede all’Assemblea di procedere, ai sensi dell’art. 12 del nuovo Statuto, così come sopra approvato e con votazione distinta,  all’elezione del Presidente, del Vicepresidente e dei componenti del  Consiglio Direttivo.
Il Segretario uscente  Claudio Anselmo propone ai presenti Fabrizio Spegis come Presidente della Società Storica Chivassese per il triennio 2019-2022.
L’Assemblea, udita la proposta, elegge per alzata di mano, controprova e all’unanimità, Fabrizio Spegis Presidente della Società Storica Chivassese per il triennio 2019-2022.
Il Presidente eletto ringrazia l’Assemblea per la fiducia rinnovatagli e propone alla stessa il nominativo di Davide Bosso come Vicepresidente per il triennio 2019-2022.
L’Assemblea, udita la proposta, elegge per alzata di mano, controprova e all’unanimità, Davide Bosso Vicepresidente della Società Storica Chivassese per il triennio 2019-2022.
Il Vicepresidente eletto ringrazia l’Assemblea della fiducia rinnovatagli.
Successivamente, l’Assemblea  procede alla elezione  del Consiglio Direttivo per il triennio 2019-2022 determinandone, preliminarmente, il numero in nove  componenti. 
Il Presidente, raccolte le indicazioni dei presenti,  propone  come  componenti del Consiglio Direttivo per il triennio 2019-2022  i seguenti Soci : Claudio Anselmo, Giuseppe Banfo, Silvio Bertotto, Armando Bua, Gabriele Franchino, Francesca Marino, Adriano Pasteris, Antonio Viola, Donatella Zanatto. 
L’Assemblea procede alla votazione della proposta per alzata di mano, controprova e all’unanimità.   Pertanto il Consiglio Direttivo della Società Storica Chivassese per il triennio 2019-2022 risulta, nella sua interezza, così composto :

Fabrizio Spegis                 Presidente 
Davide Bosso.                  Vicepresidente    
Claudio Anselmo.             Componente
Giuseppe Banfo                Componente 
Silvio  Bertotto                Componente
Armando Bua                   Componente
Gabriele Franchino           Componente
Francesca Marino              Componente
Adriano Pasteris                Componente
Antonio Viola.                   Componente
Donatella Zanatto              Componente

L’Assemblea saluta con un applauso augurale  l’elezione dei nuovi  Organi Direttivi della Società Storica Chivassese.
Successivamente, il Presidente comunica che sarà sua cura convocare prossimamente il nuovo Consiglio Direttivo che, nella sua prima seduta, procederà a eleggere nel suo seno, ai sensi dell’art. 14 del nuovo Statuto, così come sopra approvato, il Tesoriere e il Segretario.

Si passa alla trattazione del quinto punto all’Ordine del Giorno.

Il Presidente propone la determinazione della quota associativa per il 2020 in euro 20.
L’Assemblea, udita la proposta del Presidente, la approva per alzata di mano, controprova e all’unanimità.

Si passa alla trattazione del  sesto punto all’Ordine del Giorno.

Il Presidente illustra all’Assemblea  nelle sue grandi linee il programma delle attività per il 2020. Innanzitutto verrà degnamente celebrato il decennale di “Studi Chivassesi” con un numero speciale che si preannuncia corposo e denso di saggi importanti. Il fascicolo sarà presentato, come gli scorsi anni,  nella prima decade di dicembre 2019. 
Il rinnovato Consiglio Direttivo metterà in cantiere il programma 2020 dei “Venerdì di Storia in Biblioteca” con l’impegno di mantenerne e accrescerne il livello scientifico.
La Società Storica aderirà inoltre al progetto dell’Amministrazione Comunale  di Chivasso  volto alla conoscenza della storia locale nelle scuole. 
Infine, come già deliberato dal precedente Consiglio Direttivo, si dispiegheranno le forze per organizzare, risorse economiche permettendo,  una seconda giornata di studi dedicata a “Gli assedi di Chivasso” e  pubblicare gli Atti della precedente giornata dedicata a “Teodoro II e Chivasso”.

Sul programma, così come sopra esposto, il Presidente apre la discussione al contributo dei   Soci.
Prende la parola il Socio Senatore Andrea Fluttero,   il quale comunica che l’  Associazione “Amici del Po” di cui è Presidente , sta elaborando il progetto di una ricerca storica – fotografica relativa al rapporto   che nel tempo Chivasso e le località collinari hanno avuto con il fiume Po. A tal fine chiede che la Società Storica, mediante i suoi studiosi,  si coinvolga  nell’iniziativa.
L’Assemblea  approva  per alzata di mano e controprova all’unanimità il programma delle attività per il 2020, così come illustrato dal Presidente e la proposta del Socio Senatore Andrea Fluttero.

Si passa alla trattazione del settimo punto all’Ordine del Giorno.

Prende la parola  Claudio Anselmo, Segretario uscente,  il quale aggiorna i Soci circa lo stato dei rapporti e delle problematiche amministrative in corso tra la Società Storica e  l’Amministrazione Comunale. Comunica altresì che è in fase  di redazione un progetto, da sottoporre all’approvazione della Giunta Comunale,   per lo stabilimento della sede sociale presso la Biblioteca Civica “Movimente”e per il conseguente suo uso gratuito.

Il Presidente, in chiusura di  seduta,  informa i Soci che tutti i  lunedì, dalle 17 alle 19, presso la sede sociale della Biblioteca Civica, si riuniscono membri del Consiglio Direttivo, Soci e collaboratori della Società Storica, invitando chi lo desideri a partecipare.  

A questo punto, null’altro essendovi da deliberare e nessuno chiedendo la parola, il Presidente dichiara sciolta l’Assemblea Straordinaria alle ore 22.30.

Letto, confermato e sottoscritto.


Il Presidente                                                                                                  
Il  Verbalizzante

Fabrizio Spegis                                                                                                
Claudio Anselmo

Decennale della Società Storica Chivassese: è in corso di pubblicazione "Studi Chivassesi" nr. 10

pubblicato il 17/10/2019

In occasione dell'Assemblea Straordinaria tenutasi lunedì 14 ottobre 2019 nei locali della Biblioteca Civica MOviMEnte di Chivasso è stato annunciato che "Studi Chivassesi nr. 10", rivista ufficiale dedicata alla divulgazione della storia e tradizioni del Chivassese, è in corso di pubblicazione. 

Il volume sarà dedicato al decennale della Società Storica Chivassese.

Pausa estiva per le iniziative della Società Storica Chivassese

pubblicato il 29/05/2019

Pausa estiva per le iniziative organizzate dalla Società Storica Chivassese  e il Comune di Chivasso (TO). Arrivederci all'autunno 2019!

Si ringrazia il Sindaco Città di Chivasso, Claudio Castello. 

Successo anche per il terzo appuntamento con i Venerdì di Storia in Biblioteca

pubblicato il 24/03/2019

Nutrita partecipazione del pubblico anche in occasione della conferenza di Blythe Alice Raviola, dal titolo "Politica e territorio, acque e confini. Il Monferrato gonzaghesco tra Cinque e Settecento", svoltasi in biblioteca a Chivasso venerdì 22 marzo.